MILLEPROROGHE: LE NOVITA’ PER IL MONDO DELLE AUTO

bancadati

Il provvedimento “MILLEPROROGHE” approvato im parlamento contiene alcune importanti novità in materia automobilistica. LE NOVITA’ IN SINTESI:

Monopattini su strada, ma solo in città. La norma disciplina ex novo la circolazione dei monopattini elettrici con potenza fino a 500 W. Semplificando al massimo, questi mezzi potranno circolare su strade con limite di velocità di 50 k,m ma solo in ambito urbano. Non potranno utilizzarli persone di età inferiore a 14 anni e i minorenni dovranno comunque indossare il casco. E da mezz’ora dopo il tramonto a mezz’ora prima dell’alba, i conducenti dovranno anche indossare un giubbino e delle bretelle riflettenti. I monopattini in sharing dovranno essere assicurati. Segway, monowheel e hoverboard continueranno a essere soggetti al cosiddetto decreto Toninelli, cioè potranno circolare solo nelle strade con limite di velocità 30 km/h ed esclusivamente nei comuni che hanno aderito alla sperimentazione. Ulteriori dettagli sono reperibili nella nostra guida sui monopattini.

Rc familiare con il supermalus. Dal 16 febbraio è in vigore la cosiddetta Rc familiare, cioè l’estensione della legge Bersani ai veicoli di tipo diverso (per esempio, auto con moto). Tuttavia, in caso di incidente con colpa e conseguente indennizzo di almeno 5 mila euro, il contraente della polizza che ha beneficiato della nuova Bersani sarà soggetto a un malus fino a cinque classi di merito. La disposizione è retroattiva, cioè vale anche per i contratti in essere.

Congelato il bollo delle auto a noleggio. Com’è noto, dall’1 gennaio 2020 il pagamento della tassa automobilistica dei veicoli a noleggio con contratti di durata superiore a 12 mesi non è più competenza del proprietario del veicolo (cioè l’impresa di noleggio), bensì l’utilizzatore dello stesso sulla base del contratto annotato, come prevede il Codice della strada, nell’Archivio Nazionale dei Veicoli. Il decreto milleproroghe prevede che le tasse in scadenza nel primo semestre 2020 possano essere versate entro il 31 luglio 2020 senza l’applicazione di sanzioni e interessi. Non solo: rntro il 30 aprile, il ministero dell’Economia e quello dei Trasporti dovranno definire, con decreto, le modalità operative per l’acquisizione al Pra dei dati del locatario.

Ecobonus, arrivano le Euro 0 e si abbassa la soglia di CO2. Il decreto milleproroghe sana l’anomalia contenuta nella legge di bilancio per il 2019 che aveva introdotto l’ecobonus. Se finora, in caso di rottamazione, l’incentivo all’acquisto di auto a basse emissioni di CO2 veniva riconosciuto solo per la demolizione di vetture Euro 1, 2, 3 e 4, la nuova norma estende il bonus anche alla rottamazione di vetture Euro 0. In più, il testo abbassa a 60 g/km la soglia di emissioni fino alla quale è possibile ottenere l’incentivo (una novità, per ora, che non impatta sul mercato).

Soldi delle multe per animali e rifiuti. L’ultima novità del milleproroghe riguarda le entrate generate dalle sanzioni. Fino al 2022, le province e le città metropolitane potranno usare i proventi delle violazioni del Codice della strada anche per “interventi per il ricovero degli animali randagi, per la rimozione dei rifiuti abbandonati e per il decoro urbano delle aree e delle sedi stradali”.

 

 

Articolo di MARIO ROSSI, pubblicato su “quattroruote.it”